Al Teatro Ringhiera, la scuola di Drag Queen-Video

“Sono bella, o mortali! Come un sogno di pietra,e il mio seno a cui s’è di volta involta ferito ognuno,è fatto per ispirare il poeta un amore come la materia eternoe muto troneggio nell’azzuro, incomprensibile sfinge,unisco un cuore di neve allabianchezza dei cigni,odio il movimento che disloca le linee e mai non piango emai non rido”. Queste parole che Charles Baudelaire scriveva nei “ les Fleurs duMal” sono interpretate da otto ragazzi uniti dalla passione per gli spettacoli “ entravesti” che nel dicembre 2007 hanno creato il gruppo delle Nina’s Drag Queen.

[flv:/wpmu/files/2011/04/dqueen.flv wpmu/files/2011/04/dqueen.Immagine004.jpg 500 375]

Si esibiscono in performance travestiti da donna e si divertono a far emergere tuttala loro sensualità. Inoltre, da due anni, al teatro Ringhiera di Milano, organizzano corsi per insegnare ad essere vere e proprie “ regine del travestimento”. Ogni corso dura tre mesi ed ha una tematica che lo caratterizza: “ è nata una Drag”, “erotismo e sensualità” e “ viva la Spagna”. Il costo è di circa 250 euro a corso e tutti possono partecipare senza distinzione di età o sesso. Grazie all’aiuto di attori, sceneggiatori e costumisti ognuno può costruirsi un “ alter ego” che non sia per forza intrappolato in un sobrio taieur nero di Chanel. “Osare” è la parola d’ordine per riscoprire femminilità ed ironia in un gioco teatrale eccessivo e spensierato.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.