Chahida Sekkafi: Un fischietto sotto il velo

[hdplay id=564 ]

Ha 16 anni e un sogno: diventare arbitro. Chahida ama il calcio da quando era bambina e guardava la Juventus con mamma e papà. Diventare calciatrice però non era il suo destino, così ha deciso di stare sul campo da gioco col fischietto. Per una ragazza musulmana però non sono mancate le difficoltà, perché per arbitrare con il velo e le gambe coperte ha dovuto ottenere l’autorizzazione dell’Associazione Italiana Arbitri. Caparbietà e determinazione alla fine hanno avuto la meglio e Chahida, primo arbitro col velo in Italia, ha debuttato domenica 16 febbraio.

Barbara Montrasio

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.