Google, accordo con il fisco italiano: pagherà 306 milioni di euro

Chiuso il contenzioso tributario per le tasse non versate dal colosso di Mountain View tra il 2002 e il 2015

google italia

Google ha chiuso il suo contenzioso tributario con il fisco italiano. Il colosso di Mountain View ha raggiunto un accordo con l’Agenzia delle Entrate che prevede il versamento di 306 milioni di euro. L’annuncio è stato dato da un portavoce della stessa compagnia americana: “Google e l’Agenzia delle Entrate hanno raggiunto un accordo per risolvere senza controversie le potenziali controversie relative alle indagini fiscali relative al periodo tra il 2002 e il 2015″.  Specificando poi come “in aggiunta alle tasse già pagate in Italia per quegli anni, Google pagherà altri 306 milioni di euro. Di questi, oltre 303 milioni sono attribuiti a Google Italy e meno di 3 milioni a Google Ireland”. Google ha confermato inoltre “il suo impegno nei confronti dell’Italia , continuando a lavorare per contribuire a far crescere l’ecosistema online del Paese”.

L’Agenzie delle Entrate ha specificato, in una nota i termini dell’accordo svelando che “con Google sarà inoltre avviato un percorso per la stipula di accordi preventivi per la corretta tassazione in Italia in futuro delle attività riferibili al nostro Paese. L’Agenzia conferma il suo impegno nel perseguire una politica di controllo fiscale attenta alle operazioni in Italia delle multinazionali del web “. Le due parti hanno, inoltre, avviato un dialogo per il futuro, per discutere di un’ Apa (Advanced Priced Agreement).

L’accordo è frutto di una sorta di diplomazia della distensione, applicata da Google, per evitare, in futuro, ulteriori contenziosi fiscali con le agenzie che riscuotono le tasse nei vari Stati.

 

 

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.