Il Gruppo Polifonico Folkloristico di Sanluri, tra passione e tradizione

 

“In dogna logu c’esti sa moda sua” recita un vecchio detto sardo. Sarebbe a dire che ogni luogo ha i propri usi e costumi. E se questo proverbio è emblematico a livello globale, lo diventa ancor di più in Sardegna. Terra di tradizione e folklore, l’isola nasconde tanti tesori nascosti, che il poeta britannico David Herbert Lawrence ha definito “fuori dal tempo e dalla storia”. Ogni paese, infatti, conserva e tramanda gelosamente le proprie tradizioni. Tra questi Sanluri, paese di circa 8000 abitanti nel sud della Sardegna, e, in particolare, il suo Gruppo Polifonico Folklorostico. Fondato nel 1970 da un gruppo di amici, esso è nato con un unico obiettivo: preservare le radici dei sanluresi.

 

Servizio di Giorgia Argiolas

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.