Libri e musica in tram con La Milanesiana – Video

Para doxa: sono i paradossi il tema di questa undicesima edizione de La Milanesiana, festival della letteratura, della musica, del cinema e della scienza.

[flv:/wpmu/files/2010/07/lamilanesiana.flv /wpmu/files/2010/07/e-sgarbi.jpg 500 375]

 

Per i Greci si trattava di un problema oltre la logica, ora “nell’era moderna” la parola paradosso indica un concetto o un’idea diversa dall’apparenza. La scelta di questo tema rispecchia la società di oggi, pervasa dalle contraddizioni, e pone alcuni interrogativi. Il paradosso nella letteratura e nell’arte è la possibilità di un’altra verità nella vita reale?

L’assessore alla Cultura di Milano, Finazzer Flory, nel suo intervento ha messo in luce anche il paradosso di una politica che fa tagli alla cultura in tempo di crisi, quando all’unanimità è acclamata come portatrice di crescita.

Elisabetta Sgarbi, ideatrice e curatrice del festival, nella presentazione dell’edizione 2010, ha insistito sull’importanza di eventi come questi per la città di Milano, per la portata degli eventi e per la risposta positiva degli spettatori.

Quest’anno La Milanesiana ha deciso anche di allargarsi alle periferie della città. Per questo il via della manifestazione sono stati i giri in tram che da Piazza Castello hanno raggiunto i poli universitari Bovisa e Bicocca e la Biblioteca della Chiesa Rossa oltrepassando le solite sedi.

Martedì sul tram che è arrivato in zona Bovisa Pulsatilla, autrice di libri e scrittrice anche di fumetti e di cinema, ha letto il racconto scritto per l’occasione. Gli spettatori poi hanno ascoltato la voce di Tricarico.
Infine, raggiunto il piazzale del Teatro degli Arcimboldi, il cantante Dhafer Youssef ha concluso l’evento con un concerto.

Carolina Saporiti
Elisa Zanetti

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>