L’Unione Sindacale di Base contro il Jobs Act

[hdplay id=480]

Un presidio dell’Unione Sindacale di Base si è svolto nella mattinata del 16 gennaio a Milano, sotto la sede del PD in piazza Caiazzo, per manifestare contro il Jobs Act presentato nei giorni scorsi dal neosegretario PD Matteo Renzi. La pioggia non ha fermato i dimostranti, che non si sentono degnamente rappresentati dal nuovo corso del PD e, sebbene in pochi, hanno gridato il loro dissenso nei confronti di un piano per riformare il mercato del lavoro che proprio non riescono a digerire. Il sindaco di Firenze viene accusato di fare accordi solo con i sindacati maggiori e di favorire gli interessi esclusivi delle aziende, a discapito dei lavoratori. Gli iscritti al sindacato chiedono un confronto, ancora scottati dai disastri della riforma Fornero e dall’austerity di Mario Monti. Meno parole, insomma, e più fatti che tutelino i diritti dei lavoratori: questa è la scommessa che il Partito Democratico deve vincere se non vuole perdere una buona fetta di elettorato.

Marco Demicheli
Barbara Montrasio
Adriano Palazzolo

 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.