No leggi sulla libertà di stampa

Il governo vuole rilanciare la legge sulle intercettazioni. La notizia ha colpito tutto l’Ordine dei giornalisti che risponde con la voce del Segretario del Consiglio nazionale Giancarlo Ghirra: ” Non servono nuove leggi per punire rivelazioni di notizie tutelate dal segreto e violazione della privacy”. La paura di Ghirra è che si rischi di tornare a ” divieti autoritari alla libertà di stampa” ricorrendo anche a multe e carcere per chi scrive. Ma promette che i ” giornalisti italiani non abbasseranno la guardia”e continua: ” oggi torna l’esigenza di mettere insieme un forte movimento di opinione pubblica e quanti, in Parlamento, hanno dimostrato e sapranno dimostrare sensibilita’ a una liberta’ di stampa senza bavagli”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.