Parigi, aggredita candidata repubblicana a tre giorni dal voto per il rinnovo dell’Assemblèe Nationale

L'ex ministra Nathalie Kosciusko-Morizet è stata colpita al volto mentre si trovava in un mercatino rionale della capitale

nathalie-kosciusko-morizet

A soli tre giorni dal voto di domenica per il rinnovo dell’Assemblée Nationale, Nathalie Kosciusko-Morizet, 44 anni, è stata aggredita da un uomo che prima l’ha insultata e poi ha cercato di colpirla al volto. L’ex ministra dell’Ambiente di Nicolas Sarkozy e candidata dei Républicains nella seconda circoscrizione di Parigi, faceva volantinaggio tra i banchi del mercato della Place Maubert, nel quinto arrondissement, tra il Pantheon e la cattedrale di Notre-Dame, nella capitale.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo ha cominciato a insultarla in mezzo alla gente, poi le ha strappato i volantini di mano, tentando bruscamente di tirarglieli in faccia. Nel tentativo di difendersi, Kosciusko-Morizet si è coperta il volto con entrambe le mani, poi è caduta a terra. Secondo alcune testimonianze, la donna sarebbe rimasta per diversi minuti in stato di incoscienza ed è stata ricoverata nel vicino ospedale Cochin.

Sono diversi i messaggi di solidarietà nei confronti della candidata aggredita, giunti dal mondo politico della Francia. Il premier, Edouard Philippe, è andato a trovarla in ospedale. La procura di Parigi ha aperto un’inchiesta per “violenze volontarie”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.