Parigi e Los Angeles saranno le probabili sedi delle prossime Olimpiadi, addio al sogno Milano

Le due città hanno avuto la sicurezza nell'ambito di un'assemblea del Cio a Losanna. Per l'Italia nei prossimi 10 anni rimarrà solo la finestra dei Giochi invernali del 2026

26_OlimpiadiInvernali

Parigi 2024, Los Angeles 2028. Non c’è stata ancora l’assegnazione ufficiale ma la capitale francese e la megalopoli californiana hanno avuto la sicurezza a Losanna di poter organizzare le Olimpiadi del 2024 e 2028. A Lima, a settembre, con ogni probabilità, ci sarà quindi una assegnazione congiunta. Milano, dunque, rimane a bocca asciutta. In Svizzera era presente anche Macron, mentre dagli Usa, Trump ha garantito il suo pieno appoggio. Ha vinto la linea di Bach. E il congresso straordinario ha appoggiato oggi la decisione del Cio, votando all’unanimità. Per lo sport italiano un’altra botta durissima dopo la rinuncia a Roma 2024. A questo punto svanisce definitivamente il sogno olimpico di Milano, un sogno più di Maroni che di Sala e Malagò.

Negli ultimi giorni il segretario del Pd Matteo Renzi aveva lanciato l’ipotesi di una candidatura di Napoli: più una ricerca di consenso elettorale che la ricerca di vincere una tale corsa a ostacoli. Se una città italiana vorrà candidarsi ai Giochi estivi dovrà aspettare quindi il 2032, magari iniziando nel frattempo di sistemare gli impianti sportivi, nota dolente della nostra penisola.

A dir la verità ci sarebbe a disposizione una “finestra” precedente, quella dei Giochi invernali del 2026: dopo due edizioni in Estremo Oriente (Sud Corea e Cina), il Cio non disdegnerebbe affatto un ritorno in Europa, anche per motivi di sponsor e diritti tv. Malagò tempo fa aveva buttato lì l’idea di Milano sede dei Giochi invernali, dopo il successo di Torino 2006, ma le piste di sci di Bormio distano tre ore di macchina dal capoluogo lombardo, un ostacolo non di poco conto. Intanto nel 2019 si terrà, proprio a Milano, il congresso Cio e lì verranno assegnati i Giochi invernali 2026. Bisognerà vedere quante saranno le candidate, e da quali Continenti: Malagò diventerà di sicuro membro del Cio, gli è stato consigliato di muoversi con prudenza. C’è ancora tempo, ma occorre cominciare a dare credibilità alle nostre candidature.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.