Radio Padania “sfrattata”, il Salento si riprende Radio Nice

Gli abitanti di Lecce e dintorni che volessero ascoltare le canzoni di Radio Nice non saranno più costretti a sentire comizi in salsa padana che dallo scorso 17 dicembre occupavano abusivamente l’etere salentino. Il ministero delel comunicazioni ha accolto l’esposto dell’avvocato Gianluigi Pellegrino presentato in nome e per conto di Mixer media, il gruppo che detiene anche Radio Nice. Con il provvediemnto vengono sospese le trasmissioni dell’emittente leghista che da più di un mese andavano in onda dalla Puglia meridionale sulla frequenza 105.6, non senza qualche polemica. Secondo le normative vigenti, infatti, la radio del Carroccio sarebbe diventata proprietaria della frequenza occupata se entro novanta giorni nessuno l’avesse reclamata, con la possibilità,  dopo tre mesi, di scambiare quella stessa frequenza con network commerciali.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.