Roma, spara contro la ex e poi si suicida davanti ai carabinieri

L'uomo si era recato sotto casa della giovane chiedendole di scendere per parlare

 

ostia

 

Un uomo di 34 anni, romano, ha sparato alla ex compagna con una pistola, mentre lei era affacciata al balcone di casa sua. L’uomo, ha poi sparato due colpi verso la porta di casa della cognata e, infine, con un colpo alla testa, si è suicidato, quando stava per essere fermato dai carabinieri. E’ successo verso le 4.00 di questa mattina, a Roma, nel quartiere di Tor Bella Monaca.

L’uomo si sarebbe recato sotto casa della giovane intorno alle 2 di questa notte, chiedendole di scendere per parlare. La donna, però, non è voluta uscire di casa, e al suo rifiuto, l’uomo ha sparato due colpi di pistola contro la finestra dell’abitazione della giovane.

Il 34enne, in preda alla rabbia, si è così allontanato ed è arrivato fino ad Ostia, dove vive la madre della ragazza. Una volta lì, l’uomo ha fatto partire due colpi, senza ferire nessuno. Subito sono scattate le ricerche dei carabinieri che lo hanno ritrovato poco dopo in spiaggia, all’altezza di Lungomare Duca degli Abruzzi, vicino a Piazza Gasparri.

Vedendo i carabinieri, l’aggressore si è puntato la pistola alla testa e, sparando un ultimo colpo, si è tolto la vita.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.