Russia: rilasciato Alexei Navalni

era stato condannato a 15 giorni di arresto per aver organizzato le manifestazioni non autorizzate dello scorso 26 marzo

Police officers detain Russia's top opposition figure Alexei Navalny (C) after his visit the city's election commission office to submit documents to get registered as a mayoral election candidate in Moscow July 10, 2013. Police detained today  Navalny on a charge of organizing an unauthorized rally near the city's election commission office but later he was released. AFP PHOTO / VASILY MAXIMOV        (Photo credit should read VASILY MAXIMOV/AFP/Getty Images)

MOSCA, 10 aprile 2017 – il grande oppositore di Vladimir Putin, Alexei Navalny, è tornato in libertà. L’ha reso noto Eonid Volkov, capo della campagna pre-elettorale del blogger, a Reen Tv. Navalny era stato condannato a 15 giorni di arresto amministrativo per aver organizzato le manifestazioni non autorizzate dello scorso 26 marzo contro Medvedev, il premier russo, considerato da Navalny tra gli uomini più corrotti del Paese.

Le proteste erano state programmate in ben 99 città della Russia ma in 72 di queste le autorità avevano negato il consenso. Sfidano il divieto, Navalny era sceso in piazza a Mosca insieme a un migliaio di persone ma poco dopo il suo arrivo, mentre si dirigeva a piedi in piazza Pushkin, era stato fermato dalla polizia e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

La reazione di Stati Uniti e Unione europea è stata immediata, ma la richiesta di liberare i manifestanti arrestati è caduta nel vuoto poiché Navalny ha dovuto scontare l’intera condanna.

(E.N.)

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.