Sala inaugura il parco Zara-Expo: “Verde e progresso per le periferie”

Consegnate ai gestori le chiavi dei 54 nuovi orti. Per il parco di 27mila metri quadrati sono state impiegate risorse per 1,7 milioni

 

sala parco

Milano ha un nuovo parco di 27mila metri quadrati nella zona di Quarto Oggiaro. Si tratta di un’area verde costata 1,7 milioni di euro, realizzata come opera di compensazione per l’apertura della strada interquartiere che dal 2015 unisce viale Zara con il sito dell’Esposizione universale. Il parco sovrasta in parte la stessa arteria e oltre a prati, aiuole e giochi per bambini include 54 orti già assegnati ad altrettanti cittadini. 

Il parco Zara-Expo è stato inaugurato stamattina dal sindaco, Beppe Sala: “L’intervento di oggi è figlio di Expo e anche di qualche polemica. Si tratta di un intervento molto bello e sul tema degli orti sarebbe utile andare avanti”. E ancora: “Un esempio di come si può dare sempre più verde alla città – ha concluso Sala – Uno degli obiettivi dell’amministrazione è di recuperare pezzi di verde per la città, in particolare nelle periferie, perché Milano possa progredire tutta“.

Il primo residente che ha sottoscritto il contratto di gestione dell’orto e ha ricevuto le chiavi dalle mani del sindaco è stato il signor Gino Cappellacci, che risiede nel quartiere dal 1967. “Questo è un piccolo ma significativo esempio di quello che
vogliamo fare, cioè recuperare del verde per questa città e sforzarci di credere nell’idea che Milano deve progredire tutta” ha commentato Sala.

Alla fine dell’inaugurazione Sala è stato interrogato dai cronisti che gli hanno chiesto un parere sulle primarie del Pd. “No, non ho sentito Matteo Renzi e non lo sentirò –  ha detto Sala – Ho fatto gli auguri a Martina che sento spesso, mi auguro che tutti e due vengano presto a Milano. Al di là di qualche critica che ho espresso, prendo atto che Renzi ha vinto e ha vinto decisamente bene”. 

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.