Seveso, un fiume nel cemento

 

Per i milanesi l’esondazione del Seveso è un appuntamento consueto. Il fiume, che attraversa la città scorrendo sotto il manto stradale, è uscito oltre cento volte negli ultimi quarant’anni. Dopo le alluvioni del 2014, Regione e Comune di Milano hanno approvato la costruzione di quattro vasche per contenere l’acqua in eccesso. Un progetto che, secondo i promotori, minimizzerà i danni delle piene per i prossimi 100 anni. Ma non mancano le polemiche. Il comune di Bresso ha fatto ricorso al Tribunale delle Acque, gli ambientalisti denunciano l’impatto ambientale dell’intervento. Chi ha ragione?
L’inchiesta di Chiara Beria, Angela Briguglio e Cecilia Tondelli.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Comments are closed.